Novità in vista

 Mi trovo a fare un post rapidissimo in un ritaglio di tempo: mi sono laureato e mi sembra di avere meno tempo di prima!
     Faccio un lavoretto saltuario che per grazia del cielo mi permette di fare qualche acquisto libresco senza pesare sulle finanze familiari. Inoltre sto lavorando alla traduzione di un sito web per un’impresa milanese, e cerco di approfondire questioni legate alla storia e alla cultura medievale in Scandinavia. Tra una menata e quell’altra non ho dunque avuto tempo per aggiornare il blog, anche se avrei davvero tante cose da dire. Cominciamo dalle più importanti:
  • La mia grammatica norvegese sta andando meglio di quanto la mia auto-deprecazione mi permettesse di sperare. Ho venduto più di 50 copie e sono davvero grato dei feedback ricevuti. Nelle prossime settimane mi metterò a lavorare seriamente e intensamente al perfezionamento definitivo e cercherò di mandare in porto la stampa cartacea per coloro che la desiderano disperatamente. E’ una mia priorità e la tratterò da tale.
  • La mia discussione è andata piuttosto bene. Dovrei aggiornare le informazioni perché per ora non sono più studente, ma laureato. Sono stato proclamato dottore (!) in Lingue e letterature straniere all’Università degli studi di Milano il 22 novembre, un venerdì, con voto di laurea 110/110 e lode (!!!), a seguito della discussione di una tesi dal titolo “Languages Galore! Norvegia e Scozia verso una lingua standard” nella quale ho proposto un’analisi storico-comparativa delle vicende che hanno interessato l’elaborazione (o la sua assenza) di una lingua standard nei due Paesi, con l’intento di gettar luce sulle dinamiche e i fattori che concorrono all’affermazione e al consolidamento di una lingua standard nazionale in età moderna. Roba da chiodi. Ho dovuto prepararmi un mezzo discorso in norvegese e alla fine ho parlato in tale lingua per pochissimo. Non me ne sono nemmeno reso conto! In ogni caso è stata una bella esperienza la tesi, ancor più ricca grazie alla presenza di famiglia e amici che hanno reso le ore di attesa meno snervanti. Mi è anche rimasta la foto per la lapide, una volta incoronato con l’alloro all’uscita dalla sala. Adesso non sono più studente ma disoccupato, e la cosa mi intristisce un poco, ma cerco di darmi da fare per non poltrire.Immagine
  • Come regalo di laurea mi sono fatto arrivare un bel mucchio di libri i cui titoli ho estrapolato dalla “preparatory reading list” del corso di Viking e Medieval Norse Studies alla University of Iceland. Magari farò un post più dettagliato indicandone titoli e caratteristiche salienti. Alcuni sono davvero stupefacenti e sono grato di poterli leggere. Questo è il modo con cui occupo la maggior parte del mio tempo. Sto anche cercando di solidificare le mie fragili basi di islandese (antico e moderno), in vista di un possibile master che amerei fare qualora trovassi i fondi necessari. Sono abbastanza determinato a proseguire i miei studi in questo senso.

Per adesso è tutto. Farò avere mie notizie al più presto. Grazie, lettori, vi abbraccio tutti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...